legge sui partiti, l’italia che vorremmo

un grande dibattito è scaturito dall’episodio della “distrazione” di fondi da parte dell’on Lusi. non mi interessa la questione in sè ma gli argomenti correlati. per inciso non solo i fondi erano distratti, ma anche molti all’interno di quella formazione politica.

ci si accorge ora che :

1\ il referendum popolare sull’abrogazione del finanziamento pubblico dei partiti è stato disatteso e abilmente modificato con l’attuale “rimborso elettorale” su cui le segreterie ci campano bellamente gestendo di fatto, attenzione, denaro pubblico.

2\ in periodo di ristrettezze circolano verso i partiti politici delle cifre veramente importanti e forse inopportune.

personalmente penso che debba esistere un a forma di finanziamento verso chi fa politica e che questo possa essere sia pubblico che privato.

sarebbe opportuno e necessario che chiunque possa  finanziare un partito o associazione sindacale, così portiamo alla luce chi fa che cosa, e legittimiamo aiuti e appartenenze.

in derivata ci togliamo di mezzo i fondi neri che fluiscono verso i suddetti. così ad esempio se finmeccanica vuole dare dei soldi ai partiti, o i partiti li chiedono avremo una bellissima partita doppia con due scritture una nel bilancio di finmeccanica e una nel partito beneficiario.

quindi cosa vorrei:

1\ possibilità di finanziamento da parte di privati dei partiti e dei sindacati, con relativa dichiarazione fiscale.

2\  obbligo di presentare un bilancio per partiti politici e sindacati, che sia certificato da società di revisione e se possibile anche dalla Corte dei Conti.

2a\visto che si siamo lo vorrei a disposizione in rete accessibile da chiunque.

in caso di sottrazione, distrazione,  falso in bilancio, false fatturazioni e quanto altro di criminoso possibile, esiste già ampia legislazione e possibilità di controllo, guardia di finanza compresa.

metodo semplice per verificare come vengo usati dei soldi pubblici che servono come rimborso elettorale e non per comprare palazzi o altro.

Annunci

2 thoughts on “legge sui partiti, l’italia che vorremmo

  1. “in caso di sottrazione, distrazione, falso in bilancio, false fatturazioni e quanto altro di criminoso possibile, esiste già ampia legislazione e possibilità di controllo…”

    Appunto: il Falso in Bilancio, ad esempio, è stato depenalizzato.
    Mi viene da piangere.

  2. intendevo: iniziamo a punirli con quello che esiste.
    se è necessario riscrivere la legge per chi commette falso in bilancio, che si riscriva.
    attenzione però a non fare come si fa solitamente. inasprire la legge ma di fatto non applicarla nè blanda nè inasprita.
    trovo infatti che spesso siamo arrivati a situazioni di folle malcostume solo e soltanto perchè non si è applicata con rigore la legge esistente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...