rumore

stanchi dei post vacui? appesantiti dalla marea di informazioni accessibili? affranti dalla impossibilità di filtrare delle notizie  e dei ragionamenti che abbiano un senso ? bufale, paccate di castronate a iosa. rimbalzi di notizie prive di fondamento. notizie false, notizie prive di controllo e notizie divulgate in parte o in maniera volutamente artefatta.

beh , chi pensava che l’accesso a la disponibilità di strumenti di informazione potentissimi come il web fosse un bene, come me , in parte deve ricredersi. o almeno ripensare qualcosa.

abbiamo a disposizione una quantità di informazioni assolutamente spaventosa. nonostante i sistemi di filtro, i motori di ricerca, le possibilità di scandagliare e selezionare , ne veniamo soffocati. degli spunti estremamente interessanti li trovate qui nel blog di Luca De Biase, nel cui blog ho altri ottimi scritti.

a questo si aggiunge il mare di molecole di twit e post che hanno invaso i social network e quindi la rete. bello il post su uno di questi aspetti scritto qui ne “ilnichilista”.

ma abbiamo veramente tante cose da dirci? probabilmente no. c’è solo voglia di emergere. da cosa poi? forse da sè stessi, per daere un senso ad esistenze che non ne hanno, perchè vacue.

strumenti favolosi come la telefonia cellulare, la tecnologia degli sms prima e twitter o lo stesso facebook dopo , hanno innescato fenomeni al limite del patologico.

esaltando solo alcuni aspetti. che spesso fanno solo rumore. passato il quale non rimane nulla.

Annunci

1BV….ho le lacrime agli occhi!
se esiste il BV come unità di misura bisogna subito introdurre il KBV.
per la misurazione della velocità Il KBV/ora.
fondamentale per la misurazione della velocità per esempio di una macchina.
nota dolente: manca un riferimento per le misurazioni della massa , ma qui sembrano non esservi verbali che possano aiutare, salvo errori o omissioni.
nota di rassicurazione: l’ambulanza che va a prelevare sta gente è già dotata di conta KBV.

Il Pacco Quotidiano

L’ altro giorno ero al telefono con un mio amico che legge questo blog, e siamo arrivati alle lacrime, dal ridere ovviamente. Abbiamo iniziato a commentare alcune dichiarazioni stupefacenti, forse rese sotto l’ effetto di stupefacenti, anche perchè è difficile pensare che fossero serie, ma magari ci sbagliavamo noi. Perciò mi è venuto in mente di chiedere, a chi ne avesse voglia, di esprimere il proprio parere in merito. Non è in effetti un sondaggio con tanto di voti o punteggi, più che altro è l’ occasione di farsi due risate, che son come le mele, una al giorno toglie il medico di torno.

Le dichiarazioni sono quelle di Massimo Ciancimino che Enrico aka Enrix aka il Segugio ha estrapolato dai verbali e le ha postate qui nel blog. Leggendole attentamente e con spirito goliardico, sono veramente da scompisciarsi dal ridere. Parto dall’ ultima, forse la migliore di tutte.

Dice il…

View original post 318 altre parole

nuovo presidente di confindustria

in confindustria Squinzi batte Bombassei 96 a 82. direte: ecchissenefrega.

beh , considerato l’enorme potere ed influenza che ha l’associazione industriali, direi che ce ne dovrebbe fregare eccome.

con il 96 a 82 , tradotto per i non addetti, l’industria pesante viene sconfitta dal “resto del mondo”.

sembra così che in Confindustria la linea del patron della Brembo  appoggiato da lucaluca Cordero e diegodiego Della Valle  ( suoi soci nell’impresa dei nuovi treni di lusso NTV…) sia inadeguata al momento. aggiungete che Fiat è fuori da confindustria e che mister Marchionne se ne frega bellamente delle sorti dell’industria automobilistica italiana e del paese tutto.

la linea Bombassei era accreditata nella sezione “falchi” diversamente dalla storia di Squinzi che pare non abbia mai avuto vertenze sindacali con scioperi e nel suo gruppo non abbia mai licenziato nessuno.

per avere una buona sintesi del pensiero e delle linee guida di Squinzi leggere qui un intervista di Filippo Astone.

forse dalle parti di confidustria si sono resi conto che la “congregazione dell’acciaio” abbia fatto il suo tempo e che il resto del mondo chiede il suo spazio. articolo qui 

beh, io ho una macchina a gasolio. ma avrei comprato una macchina a benzina e montato un impianto a gas. che fosse la scelta sbagliata me lo sentivo. ma leggendo il post me ne sono convinto. aggiungo che siccome è un euro 3 sono anche classificato come inquinatore in comuni come quello di milano e bandito dal suo ingresso nella city. potere delle scelte eco-politiche medioevali.

Prego, dottore! | Il Pacco Quotidiano

contiene il link per scaricare gratuitamente un preziosissimo scritto di Enrico Tagliaferro.

il post dell’ottimo paccoquotidiano, serve anche per capire meglio e con qualcuno disposto ad investire del tempo, chi sono i “protagonisti” di questo tempo di adepti all’inquisizione e al moralismo bigotto e bieco dei nostri miserabili giorni.

vale la lettura.

Prego, dottore! | Il Pacco Quotidiano.

intervista a Borsellino >> versione integrale <<by Enrix

ottimo contributo del blogger , in modo che ognuno possa farsi un’idea sulla questione borsellino, dell’utri berlusconi che tanto appassiona le discussioni degli esegeti di Borsellino e Falcone, che spesso nulla hanno capito am che comunque “interpretano”.

conoscendo un minimo alcuni di questi interpreti, è facile notare come questi due magistrati , che guarda a caso ci hanno rimesso al pelle contrariamente a molti altri che discettano di mafie o che si spacciano come eredi, vedano il loro pensiero ed operato letteralmente stravolto oggi per soli fini politici

buona lettura.

>> SCRITTO TESTAMENTARIO, UNA SPECIE DI DIARIO PERSONALE, REDATTO PRIMA DELLA SUA MORTE (che ragio

viaSEGUGIO -by Enrix.

uscire dall’euro >>Phastidio.net

uscire dall’euro. e che ci vuole? uno dei  tormentoni dell’ultimo periodo. uno dei temi preferiti dalle organizzazioni politiche localistiche e con visioni regionali. Uno degli argomenti gettonati dai politici tanto per far prendere aria alla lingua e tenersi le telecamere addosso.

certo che è possibile, ma nessuno ha mai detto come. come nessuno ha previsto la fine del sogno quando si è “costruita” l’europa. in fondo quando uno costruisce una casa non pensa affatto che possa essere demolita e in che modo questo possa avvenire.

siamo già più maturi nell’industria dell’auto dove alcune componenti sono pensate anche per il riciclaggio dei materiali.

tanto è complicato e non scritta la soluzione che Lord Wolfson, amministratore delegato del retailer inglese Next ha deciso di mettere un premio di ben 250mila sterline ( nel dubbio non in euro!)  per scriverne una bozza. qui il bando se interessa

in parallelo si possono fare le considerazioni del perchè questa unione monetaria non ha funzionato: provate a pensare ad un circolo di tennis esclusivo.

fin quando sono tutti dello stello livello e tenore di vita, tutti pagano la quota e nessuno lascia dei debiti al bar.

poi per avere un maggior numero di giocatori ,e fare più tornei, fai entrare anche quelli che per pagare la quota non mangiano tre volte alla settimana.

beh, immancabilmente finiranno per arrivare al club con una macchina di lusso ma con le ultime rate del leasing non pagate….magari comprata nella concessionaria di uno dei soci ricchi.

fondamentale la lettura del sempre stimolante phastidio.net

>> Ma quanto è facile uscire dall’euro | Phastidio.net.

90-60-90 Misure Mozzafiato.

purtroppo non sono le misure della nuova inquilina al quarto piano.

da quanto emerso dopo l’ennesima discussione sabato sera tra amici, facendo la somma si parla dei giorni di ritardo nei pagamenti clienti-fornitori. In qualche caso si arriva persino a sei mesi. questo il racconto delle esperienze dei presenti.

i dati delle agenzie statistiche se possibile sono ancora peggiori e  drammatici.

il bello è che lo Stato per primo acquista pagando i fornitori dopo mesi e mesi. su un articolo del sole24ore qualche numero.

non parliamo delle cifre di ritardo per quelli che fanno forniture alle ASL,si contano con le migliaia di giorni ( esempio 1.596 giorni della Asl Napoli 1 ) in buona parte dei casi. sul sito quotidianosanità vale la lettura rapida per scorrere i numeri.

però, quando è l’imprenditore a dover pagare lo Stato, si pretende che lo faccia subito oppure con interessi su interessi, crisi o non crisi. le proposte di compensazione dare-avere, assolutamente normali tra due partner commerciali, sono sempre state respinte da qualunque governo di qualunque colore. compreso ovviamente da dall’esecutivo Monti.

si realizza così una asimmetria degna solo di una dittatura.questo è il primo aspetto.

altro tema e che cosi i piccoli imprenditori hanno ormai anche assunto il ruolo delle banche: anticipano contanti nelle transazioni economiche.

Questo è un altro dei tanti motivi per cui il sistema delle imprese italiano è alla canna del gas. altro che Articolo 18 e riforma del lavoro.

riprendendo e ricollegando i pensieri per quanto già detto sui motivi della fuga di British Gas da Brindisi, questo può aiutare a capire perchè la ripresa economica non solo non viene favorita ma viene oltretutto ostacolata.

La cosa strana è che un governo di Tecnici ed Economisti sorvoli su questi problemi. Le imprese soffocano e il sistema bancario riceve tonnellate di liquidità all’1%…

adesso la questione è: ci fanno o ci sono?

il problema sta nel fatto che la risposta in ogni caso la paghiamo noi, sulla nostra pelle, con la nostra vita con la nostra esistenza.

il fusillo , martone e la meritocrazia.

per non farci mancare proprio nulla leggo l’articolo del corriere della sera e mi scappano alcune osservazioni:

a \ Fabrizio Tamburini è un precario, non è necessario che abbia un posto fisso ma sarei contento di sapere che potesse usare un po’ del suo tempo per formare altri fisici, tramite che so una cattedra.

b \ ha uno stipendio di 1300 euro al mese e ha 48 anni.

c \ non ha un laboratorio degno in cui sperimentare e nemmeno i fondi per farlo

d \ il signor Martone è ricercatore a 26 anni , associato a 27, ordinario a 29, quindi in ottica meritocratica è mooolto più bravo di Tamburini.

ora qualcuno ha voglia di spiegarmi perchè i ragazzi ( tanto osservati under 30 quelli disoccupati 1 su 3 per intenderci ) non devono essere neri di rabbia, non rispettare minimamente le istituzioni, non avere fede, sogni, speranza del futuro e aver smesso completamente di credere alla favola della meritocrazia?

“Per la Ue si sta preparando una terapia-shock” |

crisi greca addio. tutti felici oggi. spread basso, grande adesione all’operazione sul debito graco, grandi pacche sulle palle, borse “euforiche”.

se avete qualche minuto leggetevi l’articolo riportato sotto.

Eric Toussaint, presidente del Comitato per l’Annullamento del Debito del Terzo Mondo (CADTM), è membro della Commissione di Audit integrale del credito pubblico dell’Ecuador (CAIC) le cui conclusioni hanno portato alla sospensione del pagamento di una parte del debito ecuadoriano

forse ne capisce qualcosa. forse è un pazzo scatenato. un rivoluzionario? un sovversivo? o forse quello che diciamo da parecchio tempo dovrebbe essere messo in atto al più presto per salvare le nostre vite, la nostra esistenza, la nostra dignità, i nostri sogni e il nostro futuro?

“Per la Ue si sta preparando una terapia-shock” |.