beh, io ho una macchina a gasolio. ma avrei comprato una macchina a benzina e montato un impianto a gas. che fosse la scelta sbagliata me lo sentivo. ma leggendo il post me ne sono convinto. aggiungo che siccome è un euro 3 sono anche classificato come inquinatore in comuni come quello di milano e bandito dal suo ingresso nella city. potere delle scelte eco-politiche medioevali.

Annunci

One thought on “

  1. Siamo alla resa dei conti. E siamo solo all’inizio, se è vero che tutti i nodi vengono al pettine.
    Escludiamo pure che possano diminuire le accise sui carburanti. Escludiamo poi che l’industria dell’auto (sempre più oligopolistica) possa offrirci nell’immediato soluzioni alternative al solito idrocarburo+scoppio.
    No ragazzi, dubitate anche che la mano invisibile o l’intrinseca saggezza “concorrenziale” del solo Mercato vi possano condurre velocemente fuori da questa situazione.
    Occorrebbe invece sedersi attorno a un tavolo e affrontare razionalmente il problema della mobilità (e anche quello dell’energia, già che ci siamo).
    Certo, nessuno si aspetti che questo possa essere fatto dai nostri attuali rappresentanti o dalle varie caste bancarie / petrolifere / industriali.
    Ma si sa, i parassiti vivono a scapito di qualcun altro. La gente comune stringe la cinghia e i parassiti dimostrano di non capire che quando non ci sarà più niente per noi, non ci sarà più da mangiare nemmeno per loro.
    Ovvio: i vari Mari e Monti hanno già 70 anni suonati, per cui (almeno per loro) il problema è relativo…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...