Borse: allarme rosso – Yahoo! Finanza Italia

pensare seriamente a cosa possano servire gli immani sacrifici a cui siamo sottoposti con la pressione fiscale.

sappiamo a chi vanno a finire i nostri soldi? bene, possiamo iniziare a rifiutarci di pagare le tasse?

articolo di Giancarlo Marcotti per Finanza In Chiaro del 23 aprile.

Borse: allarme rosso – Yahoo! Finanza Italia.

qui , sempre di Marcotti  da cui estraggo la parte non relativa al commento di giornata >> Ed oggi la spia rossa della riserva ha pure smesso di lampeggiare, perché se il nostro Ministro dello Sviluppo Economico (che quindi avrebbe il compito di far sviluppare l’economia del Paese) si presenta ad un’audizione alla Camera e dice letteralmente che “siamo nel pieno di una seconda recessione che durerà per tutto l’anno in corso” confezionando il tutto con un’analisi sul comparto bancario che definire funesta sembra un eufemismo, ebbene cosa possiamo aspettarci che avvenga poi sulla nostra Borsa? Qua non siamo al dilettantismo politico, ma all’analfabetismo politico!!! Abbiamo voluto (per la verità io no!) dei tecnici al Governo e questo è il risultato! Una marea di tasse che stanno soffocando il Paese ed un’incapacità totale nel creare un minimo di fiducia in una ripresa.Si è arrivati poi al colmo, poiché, proprio mentre il nostro Ministro dello Sviluppo Economico si esprimeva così in Parlamento, un segnale di maggiore ottimismo arrivava nientemeno che dall’Ocse.L’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico, infatti, pur confermando le difficoltà per la prima parte dell’anno (ed in particolare del primo trimestre) affermava che “andrà meglio da luglio”, se siamo arrivati al punto di affidarci alle dichiarazioni dell’Ocse per trovare una maggior fiducia nel futuro, beh, siamo messi proprio bene!<<<

adesso sono al governo. pensate  ai danni fatti nei precedenti incarichi….

Annunci

3 thoughts on “Borse: allarme rosso – Yahoo! Finanza Italia

  1. Beh… è questa la Democrazia. Affidi le tue sorti a PDL – PD – UDC – la maggioranza del Paese lo fa e loro agiscono come meglio credono, sostendo il Governo Tecnico. E se andiamo a votare cambierà qualcosa? Queste tre forze non riprenderanno forse il controllo del Paese?

    E se non loro chi, la minoranza? E sarebbe allora Democrazia?

    In Irlanda hanno deciso di non pagare, ma non so quali siano state le ripercussioni, credo che si parli di multe salate per tutti.

  2. Ciao Exodus, purtroppo è così. PD,PDL,UDC insieme hanno certamente più del 50% delle preferenze. Nonostante la situazione, lo stesso Monti sembrerebbe godere ancora di fiducia.

    Ma i sondaggi sono in calo. E, visto che lorsignori non sono antipolitici (loro si, sono “seri” e “responsabili”) sapete cosa si accingono a fare?
    Non a dare risposte ai temi ampiamente esposti dalla cosiddetta Antipolitica e risolvere problemi. Niente di tutto questo, perchè il loro orizzonte è solamente la campagna elettorale che inizierà tra qualche mese, per poter continuare a star seduti sugli stessi scranni che occupano da decenni.
    E così, si riorganizzano rimettendo in moto agenzie di marketing, esperti di statistica, immagine, pubblicità, e pianificando nuove campagne mediatiche d’autunno.

    I Cittadini naturalmente soffrono, tirano la cinghia e, non ricevendo risposte dai palazzi, provano disperatamente a riorganizzare forme di partecipazione democratica (un esempio su tutti, i referendum su acqua e nucleare: al di là delle questioni in merito, un vero esempio di iniziativa democratica dal basso).

    Nella saletta del tè, ovviamente, si rendono conto che qualche seggiola comincia a traballare.
    La gente non si allinea e fa una Lista Civica spontanea ? I partiti tradizionali non piacciono perchè incapaci di far emergere le istanze e i problemi della gente?
    Benissimo, aspettatevi nuove formule, homini novi, Liste Civetta per gettare fumo negli occhi, Nuovi Partiti.

    E’ in corso l’Operazione Gattopardo. Cambiare tutto, per non cambiare nulla. Voltare pagina per riscrivere la stessa storia.
    Per l’ennesima volta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...