Il pallonaro

Certo che appena apri un qualunque quotidiano, potresti scrivere per una settimana..

l’Assist (è proprio il caso di dirlo !!) per una considerazione su Mario Monti. tanto per ricordarci in che mani siamo.

bisognerebbe sospendere la tassa suula casa…bisognerebbe sospendere ( nel senso di annullare ) per 5 anni le tasse alle popolazioni colpite dal terremoto in Emilia. bisognerebbe sospendere per due o tre anni il prelievo fiscale a chi assume domani mattina con contratto a tempo indeterminato…bisognerebbe sospendere ….

invece no. potrei pensare all’incredibile, invece è tutto vero. Mario Monti, si appassiona di calcio ed esterna a muso duro“Bisognerebbe fermare il calcio per due o tre anni”.  per carità, il mondo del calcio è scandaloso.

Però, caro signor preside, visto che è in vena di dire le cose come stanno perchè non dice lo stesso dei parlamentari che sostengono il suo Governo ?

Perchè non dice nulla sugli scandali bancari, finanziari e speculativi ?  Il vizio è sempre lo stesso: cominciare sempre dagli altri… scommettiamo che se qualcuno la spostasse alla Federazione Giuoco Calcio, ( diventata come alcuni sanno Federazioni Giocatori Carcerati Italiana….) poi magari cambierebbe pure opinione?

Si occupi di Politica ed Economia e faccia il forte con i poteri forti, se è in vena di fare i duro…se ha voglia si ricordi che oltre a primo ministro ricopre anche la mansione di ministro delle finanze...e nemmeno un cane che glielo ricordi ‘sto “interim” infinito.


PS: Non potevo esimermi dal sovrapporre con GIMP ( sia chiaro licenza GNU gpl …) un paio di foto e fare l’immagine per il titolo del post: Il Pallonaro…

 

Annunci

Le 5 stelle litigano già | italia | Il SecoloXIX

non mi interessa minimamente il fatto che “litighino” come molti giornali riportano e felici, sottolineano. sono entusiasta del risultato prorpio per vedere come si riuscirà ad implementare la teoria con la gestione applicata di una realtà articolata e complessa come al momento nel comune di Parma ( debito 600 milioni e un inceneritore quai finito…).

da tempo avrei voluto toccare la questione e lo spunto me lo offre questa situazione che si sta verificando a Parma.

visto che nessuno lo indica come leader, il punto è Grillo è un portavoce? o ci si abbina quando serve e si distingue quando dice stupidaggini?

perchè gestisce il marchio “ex dominus” e non lo cede al movimento? perchè alcuni movimenti nati come 5 stelle ( tra i quali ) hanno deciso , pagando anche in termini elettorali, di separarsi dal M5s di grillo con fermezza?

la vera rivoluzione della politica 2.0 sarà probabilmente la democrazia diretta con l’uso massiccio del web. sempre ammesso che la sciura maria si connetta. oppure una rappresentanza elitaria che va al potere facendo i conti con il 50% degli aventi diritto ,una pacchia vera, ma è consentito dalla legge.

vorrei focalizzarmi su una cosa per volta quindi al momento mi fermo qui.

il link della notizia in sè lo trovate qui:

Le 5 stelle litigano già | italia | Il SecoloXIX.

il rigore della Merkel….

di solito non lo faccio in questo blog. ma l’occasione è ghiotta e fa  anche l’uomo ladro.

le battute sono in licenza open…citare al fonte con link è gradito.

1\ durante il vertice del g8, ieri sera si sono messi a guardare la finale di champions. Cameron ha esultato.

 sembra che Obama abbia poi commentato con la merkel: “hai visto Anghela? col rigore perdi sempre….”

2\ dopo la sconfitta del Bayern, ieri sera la Merkel si è presentata al bundestang e ha detto: ” basta coi rigori, facciamo gli euro bond! “

Tafanus:nazisti e sciacalli a 5 Stelle >di Bruno Bartolozzi<

il proclama che definisco “la norimberga dei partiti” enunciato qualche giorno fa da Grillo, contiene anche il verdetto e cosa bisognerebbe fare agli inquisiti. insomma la descrizione di un processo farsa tipico di un regime dittatoriale. ammetto che la voglia di veder ripulita la scena politica e amministrativa della gestione dello Stato, di questo nostro Stato, sia forte e conceda spesso deisderi di risoluzioni forti e drastiche. ma qualche riflessione va fata e possibilmente con calma, ho affermato in qualche dialogo privato che l’atteggiamento del comico non sia populistico ma pericolosamente dittatoriale. ovviamente mi è stato detto che sbagliavo in questo considerando che il movimento di cui fa parte può facilmente destituirlo. anche se questo merita un discorso a parte preciso e puntuale e che rimando altrove in prossimi post, ho voluto continuare a cercare opinioni in merito. ne ho trovata una interessante legata al suicidio di Maurizio Cevenini da poco accaduto.

>>>Tafanus: Il suicidio di Maurizio Cevenini, col contorno di nazisti e sciacalli a 5 Stelle (di Bruno Bartolozzi).

«Così ho comprato 50 mila follower» – Corriere.it

pubblica confessione di un argomento che ho visitato ultimamente. il prof in questione dice ce lo ha fatto per dimostrare quanto sia falsa la rete. lo riporto per apporfondire il filone della manipolazione dei media nei quali , come in ogni espressione dell’uomo, esiste la mistificazione e il falso.

come direbbe un famoso cugino, “Credi a metà di quello che senti e a niente di quello che vedi. Non fidarti mai di nessuno”.

speriamo che sempre più persone capiscano che la rete non è il pozzo di verità che sembra, ma solo un’espressione di tutto quello che è l’uomo. nel bene e nel male.

«Così ho comprato 50 mila follower» – Corriere.it.

vorrei aggiungere prelevandolo da qui  ( blog exodusclic ) un scritto secondo me interessantissimo di exodus, che riporto

>> Credo che una possibile difesa, la mia cmq, possa essere questa: ragionare in termini economici. Vedere, finalmente, i guru della rete non come profeti, ma come uomini d’affari che producono pubblicità per poi vendere concretamente libri, serate, gettoni presenza alle manifestazioni, collaborazioni retribuite. Nessuno si scandalizza se il produttore di auto o di cioccolatini racconta meraviglie incredibili suoi suoi prodotti, occorre prendere coscienza che i profeti di cui pullula la rete stanno facendo la stessa cosa, non sono taumaturghi, illuminati, sono partite IVA, con tasse da pagare, costi, 730 da presentare, il commercialista, devono andare dal dentista, lo devono pagare, debbono ottenere un fatturato e questo tramite la loro attività, quindi venderanno ciò che hanno come tutti coloro che vivono vendendo ciò che hanno. Ecco, se visti come partite IVA viventi, elementi attivi di questo mercato, allora tutto viene demitizzato e riportato alla realtà. A quel punto non si ha neanche più bisogno di criticare, perché prima non si è esaltato. Così come non vengono criticate le industrie solo perché la pubblicità racconta che con i loro prodotti saremo tutti felici; applicare lo stesso metodo, che usiamo nel quotidiano, anche con i prodotti dell’informazione, la stessa critica, si compra ma si sa che ciò che viene raccontato è una favola, si distingue tra il prodotto e l’esagerazione.<<

che completa perfettamente il ragionamento, dando un eccellente spiegazione.

resta secondo me la necessità di critica e di scambio delle opinioni per evitare derive e indirizzi a volte pericolosi.

foto del giorno: beppe grillo

ho ricevuto questo bellissimo fermo immagine prelevato da una delle ultime trasmissioni di “porta a porta” dell’incommensurabile bruno vespa.

si dice spesso che un grafico spieghi più di 1000 parole, se fatto bene.

beh, credo allora che il riassunto delle votazioni amministrative del maggio 2012 possa essere racchiuso in questa foto.

io adoro questi spaccamarroni.

sentiti complimenti. doppi visto che sono “indagini” su chi si mette sullo scranno del giudice imparziale giusto e imperturbabile ( sob!). aspettiamo con “asma” il seguito…

Il Pacco Quotidiano

Detestor, nickname di un commentatore che non conosco, ha approfondito le faccende della moderazione, censura e nickname strani che commentano a getto continuo, come una sorta di flooding consentito dai moderatori del Fatto Quotidiano aka il Tossicodipendente. Ha aperto un blog, scritto un lungo post sulla vicenda, stanato la società esterna che si occupa della moderazione e il loro admin (di cui ho amato moltissimo questo passaggio nel C.V.: “Aggiornamento e controllo del Forecast Department Budget“, che in italiano si traduce in “quanto cazzo spenderemo?” :D), quindi mi ha chiesto di ripubblicarlo qui. Mi fa piacere non essere il solo che passa un po’ di tempo a sbugiardare i paladini della libera informazione, ed ho scelto di mettere il link diretto al suo post, perchè trovo sia più corretto, oltre che duplicare i testi è l’ opposto di ciò che dovrebbe essere il Web.

La verità sul…

View original post 7 altre parole