guerra delle valute

bene, parliamo di qualcosa di veramente serio e importante. uno dei veri fatti “macro” di questo disgraziato periodo.

gli USA, dopo aver combinato una serie di disastri degni dell’armata brancaleone ma su cui si è scritto in ogni dove, da qualche tempo hanno deciso , e capito , che la sopravvivenza passa attraverso il primato del dollaro come valuta di scambio.

un antico popolo come quello cinese sa questa cosa da tempo e ,  forte della sua posizione produttiva e finanziaria, sta portando avanti silente ma in modo micidiale il proprio piano.

la Cina infatti si appresta a diventare la potenza principale a livello planetario.  se a questo ci arrivano tutti per intuito e per semplice osservazione delle cose, meno sono quelli che capiscono come.

se volete farvene un’idea leggiucchiate quanto accade in questi articoletti del sole 24ore.

nel primo ( qui ) si spiega correttamente le mosse di questi ultime due settimane in quella conosciuta come “la guerra delle valute”.

nel secondo da leggere ( qui ) si descrive l’apertura di una “borsa” per la compravendita di petrolio scambiandolo in yuan e non in dollari.  certo è l’Iran, certo al momento compra solo la Cina, ma si tratta pur sempre della rottura di un monopolio planetario.

riflettete intanto, in questo scenario reale e non più ipotetico, a tutti quelli che avevano profetizzato l’euro come moneta capace di sostituirsi al dollaro….

adesso chiedetemi in quale moneta investire i risparmi o quale seconda lingua far scegliere a vostro figlio.

Annunci

lo sbarco di huffington

E’ di oggi l’apertura di Huffington Post Italia –>  http://www.huffingtonpost.it/

Mah! non mi sembra nulla di nuovo. l’ennesima voce di un coro di cui ormai abbiamo imparato a distinguere bene le voci a Destra e le voci a Sinistra, ma che sempre concorrono a cantare la stessa Opera.

Tutto inutile, se non per le tasche di chi ci lavora e per gli azionisti che si dividono gli utili.

penso che oggi l’unica salvezza sia costituita dai singoli blog, scritti da quelli che ancora vogliono provare a fare uno sforzo di riflessione.

ovviamente anche tra costoro, non sempre è facile distinguere chi riesce a offrire un buon vino e chi invece smercia metanolo, chi ci crede e chi fa finta solo per avere flusso di utenti.

Nel contempo, noi impariamo a raffinare i recettori del gusto. Forse anche a velocità superiore rispetto alla loro stessa capacità di spargere finta cioccolata, nauseabonda o tossica a seconda dell’intento.

 

Libero Pensiero: la casa degli italiani esuli in patria: la borsa vola, i soldi fioccano. Siamo dentro la vera “tempesta perfetta”. E così vendono la Snam e lEni.

il mio “pazzo” preferito ha scritto un altro pezzo , e io ovviamente lo ripubblico.  lunghino per sua stessa ammissione, ma qualche giovincello qualche giorno fa mi ha chiesto se ci sono dei testi epr imparare ad operare in borsa. direi che , anche se basato su semplificazioni al limite del banale, un buon inizio può essere questo blog.

altor che merkel, attesa del vertice, grillo, legge elettorale.

hanno insediato un “governo” la cui fisionomia è chiarissima, cedere la sovranità nazionale e sopratutto il patrimonio.

insomma dovremo iniziare a vedere il professore e i suoi adepti come “curatori fallimentari”. o sciacalli se preferite….

le persone non si risveglieranno dal torpore nel quale si trovano. accadono cose inaudite , ma l’attenzione è rivolta altrove. prima nella bellissima estasi del consumo. oggi nella cupa sopravvivenza alla vessazione fiscale.

 

Libero Pensiero: la casa degli italiani esuli in patria: la borsa vola, i soldi fioccano. Siamo dentro la vera “tempesta perfetta”. E così vendono la Snam e lEni..

Libero Pensiero: la casa degli italiani esuli in patria: Questa è la mente operativa dietro all’Alcoa. La stessa azienda che l’11 settembre 1973 diede il via al golpe in Cile.

preziosa segnalazione. comunque la si pensi vale la pena leggere, sempre.

saimai…

>>>Libero Pensiero: la casa degli italiani esuli in patria: Questa è la mente operativa dietro all’Alcoa. La stessa azienda che l’11 settembre 1973 diede il via al golpe in Cile..

Col potere ai professori venne l’inverno della nostra civiltà | Linkiesta.it

ascoltare il prof sapelli costringe a fare delle riflessioni importanti.

lascio il link che porta al sito linkiesta.it nel quale si può ritrovare un’intervista fondamentale. è del gennaio 2012….

non dite che non l’avevamo detto.

Col potere ai professori venne l’inverno della nostra civiltà | Linkiesta.it.