Buon Natale

panettone22b

Buone Natale, ragazzi!

Diciamocelo: il Natale della festa forzata, della compulsione del regalo inutile, della felicità ricercata a ogni costo ci ha stancato da lunghi anni.

Però, c’è ancora voglia di ritrovarsi con i propri cari, e trascorrere (quando è possibile) qualche giorno in serenità.

E’ una bella festa il Natale: ovvio, non quello che oggi trascorri nei centri commerciali, ma quello che passavi con i nonni, con il freddo, i pupazzi di neve e le punte dei piedi ghiacciati.

E vi ricordate il Panettone ? Si, il panettone classico: non quello geneticamente modificato con l’uvetta – ma senza canditi, con i canditi – ma senza uvetta, con la crema di rhum – ma senza il burro, con il cioccolato – ma senza glassa, con la glassa – ma senza panna, con il gelato – ma senza cioccolato, versione light integrale – ma senza mandorle.

Il Panettone vero, eccellenza della nostra tradizione: quello che al limite ti sbizzarrivi a scaldare sul calorifero o che, al massimo, provavi a ravanare con le dita per mangiare un’uvetta di nascosto.

Le sue origini si perdono nella leggenda: alle elementari la maestra ti spiegava che lo aveva inventato uno sguattero nella cucina di Ludovico il Moro, a Milano. Pare che il dolce previsto per la festa si fosse bruciato e il Toni, aiutante in cucina, avesse provato a far del suo meglio con le ultime cose avanzate: un successo poi passato alla storia come il Pan del Toni (o Panetton) !

In realtà è più probabile che nel Medioevo, la povera gente festeggiasse infornando un pane un po’ più grosso farcendolo con quello che trovava, e che poi la ricetta fosse stata migliorata e successivamente standardizzata nel tempo.

Oggi, al culmine della nostra evoluzione, pare stiano progettando questa Expo che dovrebbe anche far conoscere Milano nel mondo, ma si permette che chiudano tante tra le antiche aziende di pasticceria milanese (e sorvoliamo su tutto il discorso Expo, proprio perché in questi giorni facciamo finta di essere buoni)

Naturalmente, la gente si è anche stancata di festeggiare il Natale. Bisogna meravigliarsi?

Annunci

15 thoughts on “Buon Natale

  1. Dopo quindici anni, questo sarà il primo Natale lontano dal mio Mar d’Africa!!! Vuol dire che dormirò un po’ di più. Buon Natale anche a te. 🙂

    • Buon Natale, Giò ! Il cielo abbraccia idealmente la provincia più bella d’Italia! Un giorno dedicheremo un post solo e unicamente alla gelatina di Chiaramonte Gulfi !!! Spero ogni bene anche per il tuo progetto editoriale, di cui mi piacerebbe aver l’onore di far pubblicità anche da queste pagine ! Un abbraccio !

      • La gelatina, ma anche la cioccolata di Modica… 🙂 Per il mio (che poi, per fortuna, non è solo mio) approfitterò senz’alro della tua ospitalità, grazie di cuore, un abbraccio ed auguri anche a te!

  2. Mon cher, andiamoci piano col regalo inutile che quest’anno Babbo Natale si è prodigato!
    Buon Natale a te, caro nottebuia. Senza luna, ma con la cometa 🙂

    • Grazie, Wannabe !!! Ormai ho capito che tu hai il picco del bioritmo proprio in questo periodo, non c’è storia per nessuno!! Certo, ho preso anch’io qualche regalino, però con molta calma e senza patemi (addirittura qualcosa già in agosto, figurati !!)
      Un abbraccio forte e in bocca al lupo per tutto !!! 🙂

  3. oltre che per il panettone, anche per gli auguri assistiamo allo sgretolamento lessicale. assediati da merry christmas e jiingle bells è impossibile sentire intonato una bianco natale o tu scendi dalle stelle. per questo , e per mille altri buoni motivi, sono felice di augurarvi buon natale.

  4. Mi piace il passaggio dei ditinel panettone bbbono a cavar quel po’ po’ di buono buono specifico nel buono.

    Da anni non faccio più regali e questo mi ha permesso di concentrarmi su ciò che è importante, tornare agli affetti e passare con loro ore calme, lente, serene di attenzioni reciproche, di ascolto.

    La_ggente si stanca di festeggiare il natale perché la natalizzazione consumistica de il_bobbolo inizia nei primi giorni di novembre e dopo due mesi di solfe natalistiche ne avrebe piena la sacca scrotale anche Giobbe.
    Sarebbe sufficiente che la_ggente si rifiutasse di aderire a questa pecorizzazione per la tosatura evitando di alimentare (anche solo nei tempi così orribilmente precoci) col proprio reddito la natalizzazione consumistica.

    Buone feste delle ore oscure, Nottebuia.
    Il nome dice che… è la tua festa, questa! 🙂

    • Ahah…devo dire che hai espresso molto bene il concetto con una “poetica” assolutamente peculiare del miglior UUIC !!
      Sono d’accordo, e speriamo che prima o poi la_ggente si stanchi di essere pecorizzata in questa maniera così assurda. Una melassa indistinta, spianata e privata di peculiarità culturali cui poter dare in pasto le stesse cose in ogni luogo del pianeta. Da persone a “consumatori” (di cosa? Di tutto, purché consumino)

      Anche a te un abbraccio e gli auguri di trascorrere ore interessanti in quei bellissimi posti dove gli Appennini si addolciscono regalando all’uomo gentilezza e poesia.

      🙂

  5. (inutile che scriva che detesto gli auguri – ormai di prassi, automatici, vuotissimi -, che vorrei si potesse saltare direttamente al 7 gennaio senza passare dal VIA – come a Monopoli, che il sistema in cui viviamo è riuscito a distruggere un’atmosfera che – per credenti o meno – era comunque particolare e unica. Almeno, a me è successo così. Poi sarà anche l’età diversa, le esperienze accumulate, un po’ di cinismo, di stanchezza, ma che ne so…
    Comunque un abbraccio virtuale te lo lascio volentieri) : )

    • ma questi non sono auguri, carissima Lisa. Questa è una chiamata a resistere, per continuare ad esistere e per fare sempre in modo che la morte ci colga vivi.

      E poi si, dai: è solo una scusa per abbracciarti ! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...