Mandala day

Qual è il senso del tutto? Non so, ma io più guardo i tibetani e più penso che siano una delle espressioni maggiormente avanzate della civiltà umana.

Qui un esempio di un rituale molto pregnante nel significato che ci dice tanto di loro e del modo in cui interpretano le cose.

SOS

Svd22C’è una ragione per tutte le cose. Per quella bandiera non so quale sia, ma a questo punto inizio a intuirla.

La Svizzera ha abbandonato il cosiddetto aggancio all’euro, in termini di cambio fisso. Era diventato insostenibile, così gli elvetici hanno saggiamente deciso di evitare il crash e di fare la fine di Italia e Regno Unito nello SME dei primi anni 90.

I cosiddetti “esperti” europei fanno ormai notare che le assurde politiche economiche imposte dal 2008 con lacrime e sangue non sono efficaci. No, ma davvero? E pensare che non l’avremmo mai detto: ormai stavamo iniziando a credere che siamo tutti pigri, amorali e corrotti…

Continuando idealmente il ragionamento del post precedente si deve arrivare ad un redde rationem e così adesso, se non vogliamo il sangue, si inizia a parlare di Quantitative Easing da parte della Banca Centrale Europea.

In poche parole, la BCE inizierà a intervenire acquistando i titoli del debito pubblico. Per dirla in maniera completamente sbagliata e molto (ma molto molto) provocatoria: la soluzione assomiglierebbe a quella di stampare moneta e comprare il debito.

Veramente? Dai, si fa per scherzare. Non dirò più simili sciocchezze.

Però una domanda, al di là dei tecnicismi: ma se le politiche continentali intraprese sono state sbagliate (e ormai a Bruxelles lo dicono apertamente), perché le abbiamo perseguite per anni ?

Chi paga i danni di questi errori? Chi restituisce le vite sconvolte a milioni di europei?

L’idea allora è che proveranno a fare quel tanto che basta per non uccidere l’asino e poter continuare a bastonarlo. Del resto a che serve un asino morto?

Rien ne va plus !

Vogliono il nostro sangue

Blood2Tutta l’Europa va male, nonostante il famoso semestre di presidenza Italiano dovrebbe aver visto i nostri eroi sbattere i pugni sul tavolo, portare nuova linfa e ridare slancio al progetto europeo (è successo? Non sappiamo, non abbiamo più seguito i TG e i giornali, un vero peccato…)

E come sta la Germania, il famoso paese virtuoso da cui dobbiamo apprendere? Ops, pare non stia messa bene… E la Finlandia, un altro esempio biondo a caso? Pure loro non sono messi bene?? Olandesi ?? Francesi ?? Vi risparmiamo.

Ma perbacco, vuoi vedere allora che non basta privarsi  dei dipendenti pubblici-forestali fannulloni e i politici-corrotti per far marciare come si deve un’economia (per quanto bene non facciano) ?

In effetti l’economia dei paesi “virtuosi” andava a gonfie vele fino a quando i meridionali d’Europa acquistavano i beni nordici indebitandosi. Ora che i “terroni” non comprano più, pare proprio che le cose vadano un tantino male anche per i biondissimi. Domandina: il virtuoso ha bisogno del peccatore per essere tale?? Se si, non dovrebbe rimproverare il peccatore.

Ma no, sciocchini: in realtà dobbiamo diventare tutti esportatori extra-UE (altra assurdità!). Va bene, fingiamo di crederci: ma come si fa a risollevare una crisi continentale se non si riesce a esportare la produzione fuori dall’Europa anche dopo aver svalutato l’eurone da 1,4 a 1,16 sul dollaro ?

Eh, dice: allora non rimane che fare più spesa interna. Ok, e come si fa a fare più spesa interna in Europa senza far saltare quel grandioso progetto basato sulla deflazione e sulla estrema concorrenza tra i propri membri, che sta di fatto strangolando le economie di tutto il Continente ? Già, come si fa a fare più spesa pubblica? (occhio ragazzi, capitemi: non la vorrei invocare io, ma la stanno chiedendo tutti, e io qui voglio stare ai fatti e a quello che ne consegue, intendiamoci)

Be’ di modi ce ne sono tanti ma, se non ne metti in pratica nemmeno uno tra quelli classici, ti resta solo il rimedio degli antichi: fare un bell’esercito europeo, spese militari e, se caso, un po’ di guerre. Naturalmente in questa ipotesi potete comporre tutti gli scenari ma ricordatevi che il complottismo non esiste e che, al massimo, si sfruttano solo le situazioni in maniera cinica e pratica. Chi governa, cavalca l’onda o strumentalizza.

Buona fortuna ragazzi. Del resto il DNA è quello: l’Europa ogni trent’anni impazzisce e, a questo giro, era durata anche troppo.

PS: Oh, naturalmente, speriamo proprio di no! Però è anche vero che fino a quando si prosegue con le ricette pre-1929, la strada è segnata ed è sempre e solo quella. Per ora sta saltando il patto sociale con un progressivo arretramento della democrazia, di cui la crisi economica è conseguenza e non causa.

Fait le votre jeux!