sempre meglio che lavorare. | statodidecomposizione

sempre meglio che lavorare. | statodidecomposizione.

beh, devo dire che centra molto l’argomento, parlando di una casta intoccabile e, per sua caratteristica, immune dall’autocritica.

post interessante a cui aggiungo qualche link .

http://www.mentelocale.it/4570-sempre-meglio-che-lavorare/

michele brambilla ci ha scritto un libro ( qui ).

lascio il divertimento ad ognuno di inserire la stringa “sempre meglio che lavorare” in qualche motore di ricerca-

 

Mizaru Kikazaru Iwazaru

MonkeysM

ricevo e volentieri copio e incollo.

Chi saranno mai?
Basta guardare un quotidiano a caso che, eliminata momentaneamente la cavalier-menata, ecco apparire tutte e tre le scimmiette: quella che non vede, quella che non sente e quella che non parla.

Così, da una cavalier-menata passiamo di corsa ad una menata momentaneamente triumvirale. A voi l’imbarazzo della scelta: Camusso-Bonanni-Angeletti (Landini libero ma si sta scaldando a bordo campo) oppure Letta-Alfano-Renzi? Chissà, vedete voi: un terzetto da citare lo si trova sempre. Siamo comunque destinati a schiacciarci le “balls of steel”…. per chi le ha, naturalmente. Io no. Sono mica il nipote dello zio.

Prepariamoci a sertire di tutto e di più, soprattutto durante il primo semestre del 2014 . L’importante è non andare mai alla radice dei problemi, passare da un’emergenza all’altra e non risolvere mai nulla.

Loro sono mica cassintegrati, esodati, disoccupati, precari o precarizzabili.
Loro sono trasparenti e democratici.
Proprio come Mizaru Kikazaru e Iwazaru.
Auguri a tutti!

Balls of Steel